Zuppa al pomodoro e salvia


Oggi ho scelto di proporvi una zuppa semplice, buonissima sia calda che appena tiepida, perfetta come sano e leggero antipasto o -accompagnata con un paio di crostini croccanti- come primo. La zuppa al pomodoro di oggi deve il suo sapore intenso e particolare soprattutto ai pomodori arrosto. I piattoni saltati ,invece, le conferiranno un pò di freschezza e contrasto. Ingredienti per 4 porzioni piccole (da antipasto) o 2 normali 4 pomodori 2 spicchi d'aglio 5-6 foglie di salvia fresca sale e pepe q.b. 3-4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva 150 gr di piattoni 2 acciughe La preparazione é molto semplice e poco impegnativa: 1. Lavate i pomodori e tagliateli a spicchi. Sistemateli in una teglia, condite con sale e pepe, un paio di foglie di salvia ed uno spicchio d'aglio tritati finemente. Sistematevi anche le restanti foglie di salvia intere, bagnate con un filo d'olio d'oliva ed infornate -in forno giá caldo a 180°C- lasciandoli cuocere una ventina di minuti.

2. Intanto lavate e spuntate i piattoni, e tagliateli a tocchetti. 3. In una piccola padellina, versate due cucchiai d'olio d'oliva, lo spicchio d'aglio rimasto e due filetti d'acciuga. Accendete a fuoco medio basso ed appena le acciughe si saranno "sciolte" completamente, versatevi i fagioli. Regolate di pepe e sale (facendo attenzione a non esagerare: ci sono giá le acciughe salate!), coprite con un coperchio e lasciate cuocere una decina di minuti. 4. Appena i pomodori saranno pronti, tuffateli in un mixer o passateli con un frullatore ad immersione, tenendo da parte le foglie intere di salvia croccanti e qualche spicchio di pomdoro. 5. A questo punto, versate la zuppa al pomodoro nelle scodelline, adagiatevi sopra un bel cucchiaio di piattoni saltati, lo spicchio di pomdoro che avevate tenuto da parte e decorate con la foglia intera di salvia ed un giro d'olio extravergine d'oliva a crudo. Semplice, fresca e buonissima!

Soundtrack: Hang Fire, Rolling Stones

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2023 by The Food Feed. Proudly created with Wix.com