Filetto di maiale... al verde



Ho dovuto fare una scelta, qualche mese fa, riguardo la mia alimentazione. Non cercata, non obbligata, ma fortissimamente consigliata. Non me ne sono mai pentita, anzi, come ho detto più volte, mi ha aperto un mondo che credevo di conoscere, e che invece si é rivelato infinitamente più ricco, vario, colorato, interessante, divertente e gustoso di quanto non immaginassi. Son contenta e consapevole di aver fatto la scelta giusta. Per me. Il mio Nido continua a nutrirsi di tutto come sempre, e cosí parenti ed amici. Nessuno critica nessuno, e tutti rispettano tutti. Cosí non ho nessuna difficoltá, per esempio, ad occuparmi contemporaneamente della preparazione di carne e verdure, pasta di grano e pasta di mais, di fare contemporaneamente due pani diversi, o due pannacotte diverse... alla fine é un gran bel gioco che non smette di incuriosire e che sí, beh.. di certo non t'annoia mai :D Sull'onda della varietá e del tutto contemporaneamente, oggi vi propongo dei Filetti di Maiale alla griglia, su crema di cavolo nero e spirale super croccante di patate. Nella "mia" versione, ho sostituito il filetto di maiale con il tofu affumicato. Eh no, non é la stessa cosa. Non sostituisce alla perfezione il filetto. E sí, la differenza è lampante. È proprio un'altra cosa. Non é male, anzi, é buono. Ma é un'altra cosa.


Eccovi la ricetta per 3 persone:

400 gr di filetto di maiale sale grosso pepe nero in grani 1 cucchiaino di bacche di ginepro 1 ciuffetto di ginepro fresco 3-4 fogline d'alloro fresco 1 mazzetto di cavolo nero 2-3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva 3 belle patatozze 1/2 cucchiaino di paprika dolce 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere


Preparazione in 45 min.

1. Per prima cosa spazzolate bene le patate e lavatele accuratamente. Infilzate ciascuna patata su uno spiedo di bambù (o d'acciaio se preferite!), meglio se umido. 2. Poggiate adesso la patata su un tagliere e tagliatela a spirale. Per farlo, dovrete tenere la patata poggiata e tagliare, partendo da una punta e senza mai sollevare il coltello, facendo girare la patata e senza arrivare fino in fondo. Il coltello (ben affilato ed a lama liscia!) dovrá restare fermo, sará la patata a girare. Ad ogni modo, se anche praticaste il taglio fino in fondo (toccando lo spiedo!) non sará la fine del mondo, perché lo spiedo terrá comunque la fetta al suo posto. Appena avrete ultimato il taglio, afferrate la patata dalle punte e, facendo attenzione, tirate, allungando cosí la spirale sullo spiedo. È più complicato a dirlo che a farlo, promesso! 3. Sistemate gli spiedi su una teglia rivestita di carta forno, condite con sale, pepe, zenzero e paprika, spennellate con poco olio d'oliva e cuocete in forno caldo (180° se statico, 160° ventilato) per circa 25 min. o comunque finché i bordi delle fette saranno di un bel colore dorato. 3. Pulite e scottate le foglie di cavolo nero. Appena cotte versatele in un mixer, aggiungete un cucchiaio d'olio, sale e pepe. Frullate 30 secondi o fino alla consistenza desiderata. 4. Ripulite dai tendini il vostro filetto di maiale, se necessario. Tagliatelo a fette dello spessore di circa 4-5 cm. Dovreste ottenere circa 6 dischetti. 5. Mettete la griglia sul fuoco ed appena rovente, sistematevi i filettini. Condite adesso ciascun filetto (soltanto sul lato che adesso é scoperto) con una macinata di sale grosso, una di pepe nero fresco in grani, 1 bacca di ginepro intera, una fogliolina d'alloro ed un ciuffetto di ginepro fresco. 6. Cuocete 3 minuti per lato. Fate attenzione quando li girate, gli aromi e le spezie dovrebbero restare attaccati al filetto e non svolazzare per la piastra :D 7. Preparate i piatti da portata versando al centro 2 cucchiai di crema di cavolo nero, adagiandovi i due filetti di maiale, un filo d'olio d'oliva a crudo e guarnendo con la spirale di patate dorate e croccanti.. 8. Fantastico come piatto unico, perfetto come secondo per un ricco pranzo in un giorno di festa... bellissimo da vedere, e tutto sommato neanche difficile da preparare. Ah, dimenticavo... e buonissimo, ovvio :D


0 visualizzazioni

© 2023 by The Food Feed. Proudly created with Wix.com